28 Lug · GelatoMyWay · No Comments

Semifreddo alla nocciola

Semifreddo alla nocciola con

salsa Rocher e base croccante,

il perfetto dessert di questa estate e non solo…

 

I dessert estivi sono sempre un dilemma; a meno che non si propone una cheesecake senza cottura oppure il gelato o più semplicemente una macedonia, diventa difficile ed ardua la scelta… soprattutto per non essere troppo banali e per non accendere il forno!

Adoro preparare dolci, soprattutto provare le diverse combinazioni o sperimentare con le ricette; questo ad esempio è un mix tra il classico semifreddo alla nocciola all’italiana, reinterpretato in chiave tortina con base croccante e caramellosa e una salsa di copertura pralinata simile al rocher.
La mia salsa pralinata è un mix fra il cioccolato Gold Callebaut (potete acquistarlo QUI) e quello fondente (guardate QUI), con un’aggiunta di granella di nocciola… volete mettere la differenza, prepararlo soprattutto senza olio di palma???

Questo dolce è perfetto anche per chi è intollerante al glutine; se utilizzate frollini adatti, lo potete preparare e servire tranquillamente anche in presenza di celiaci.
In alternativa, nel caso non li troviate, realizzate monoporzioni senza base croccante o con sola granella di nocciola.

Ecco la ricetta…

 

Ingredienti per circa 10 persone:

 

Per la base croccante:

150 g di biscotti secchi (anche senza glutine)
80 g di granella di nocciole 
120 g di cioccolato Gold Callebaut

 

Per il semifreddo all’italiana:

350 g di meringa italiana
150 g di crema pasticcera
160 g di pasta di nocciola
400 g di panna semi-montata

 

Per la crema pasticcera:

250 l di latte intero
63 g di panna liquida
60 g di zucchero semolato
75 g di tuorli (circa 4)
15 g di amido di mais
Un pizzico di sale

 

Per la meringa italiana:

200 g di zucchero semolato
50 g di acqua
125 g di albume
50 g di zucchero semolato

 

Per la salsa rocher:

100 g di cioccolato Gold Callebaut
40 g di cioccolato fondente al 55%
100 g di panna liquida
30 g di burro
Un pizzico di fior di sale

 

Procedimento:

 

Iniziate preparando la base croccante, sbriciolando i biscotti secchi, poi unite la granella e il cioccolato fuso, mescolando bene.
Distribuite all’interno di stampini monoporzione (vanno bene sia quelli da muffin che quelli in alluminio), pressate bene sul fondo e lasciate raffreddare in frigorifero.

Preparate la crema pasticcera, portando a leggero bollore il latte con metà dello zucchero; l’altra metà di zucchero andrà miscelato con l’amido di mais, il pizzico di sale e successivamente con i tuorli cercando di rimuovere gli eventuali grumi.
Unire un pochino di latte caldo alla miscela di tuorli, mescolando bene con la frusta, poi versare tutto nel pentolino e  riportare sul fuoco fino alla consistenza desiderata (comunque non oltre 85°C.), mescolando con una spatola.
Versare la crema in una ciotola precedentemente raffreddata per bloccare la cottura e p
esate la dose necessaria, poi unite la pasta di nocciola e riponetela in frigo con pellicola a contatto.
Per la rimanenza utilizzatela come meglio credete… sarà buonissima anche gustata tal quale oppure preparate una Zuppa Inglese (la ricetta QUI).

Preparate la meringa italiana, iniziando dalla preparazione dello sciroppo di zucchero; mettete l’acqua e la prima pesata di zucchero in un pentolino sul fuoco e dolcemente portate a 121°C., misurando con il termometro da cucina.
Appena lo sciroppo raggiungerà 115° C., iniziate a montare gli albumi con la seconda pesata di zucchero a media velocità; appena raggiunge la temperatura necessaria, inserite nella planetaria lo sciroppo a filo, riducendo al minimo la velocità.
Aumentate al massimo di nuovo la velocità delle fruste e montate fino a quando le pareti della planetaria non saranno intiepidite e la meringa risulterà lucida e spumosa. Non abbiate fretta, la pasticceria richiede una dote fondamentale: saper attendere!!!

Montate la panna spumosa, ma non troppo soda e tenetela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo;
con la spatola, mescolate delicatamente la crema alla nocciola e la meringa ormai raffreddate, poi unite la panna semi-montata in 2-3 volte, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto fino a completa amalgamazione.
Versate il semifreddo negli stampini con la base croccante ormai stabilizzata e riponete in freezer per almeno 3 ore; nel frattempo preparate la salsa rocher.

Fate scaldare la panna con il burro, poi unite i 2 cioccolati e mescolate bene, fino a completo scioglimento.
Unite la granella e un pizzico di fior di sale (in alternativa va bene anche il comune sale fino) e mescolate ancora, poi riponete in frigorifero a raffreddare. 

La mia variante:

 

Il semifreddo è già buonissimo da solo, non ha bisogno di base croccante e nemmeno di salse in accompagnamento… tuttavia insieme, le 3 preparazioni, rendono un semplice semifreddo in un dessert strepitoso, completandosi a vicenda. Provate!!!

Nella foto sotto potete notare che ho utilizzato degli stampini diversi (li potete acquistare QUI)… volevo ottenere un effetto decorativo maggiore della piattezza di quelli da muffin, perciò ho montato il dolce al contrario: sul fondo il semifreddo fino a mezzo centimetro dal bordo, poi ho passato lo stampo un’oretta nel freezer a consolidare ed infine ho aggiunto pressando bene la base croccante sulla superficie e rimesso in freezer di nuovo per almeno 2 ore.
Ho poi decorato a fianco con la salsa Rocher e sopra con qualche pezzetto di granella di nocciola…

Buon appetito e… a presto,

 

Valentina Pacini

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Categorie

Cerchi un prodotto da acquistare?

©Copyright GelatoMyWay 2018