8 Mar · GelatoMyWay · 2 Comments

Mimosa cup

Mimosa cup,

la mia ricetta per la festa della donna 2018.

 

Non tutti gli anni preparo un dolce per questa giornata, non so nemmeno bene il motivo, anche perchè raramente festeggio e quelle sporadiche volte opto per cenette fra donne in casa, spesso cucinando io.

Mi fa orrore quello che siamo in grado di fare se lasciate libere un solo giorno all’anno, come se negli altri fossimo prigioniere a pane ed acqua. Non lo capisco proprio e non riesco a farne parte, perciò me ne tengo ben distante.

 

“Ho visto cose che voi umani….” (cit. Blade Runner)

 

Una delle mie ultime uscite per l’8 marzo con le amiche e vi giuro che risale a quando il pargolo era sdentato… (tra poco festeggerà il quarto di secolo, per dire come il tempo scorra veloce!!!), ma è proprio così che potrebbe intitolarsi quella fatidica sera in cui mi sono lasciata convincere ad andare oltre alla cena ritrovandomi in una nota discoteca locale.

In quella sala poco illuminata, piena di donne all’assalto di non so bene cosa, ho capito che ero differente (magari sbagliata, ma anche no!)… e proprio lì ho detto mai più! E così è stato, tranne come dicevo qualche serata in casa mangiando cose sfiziose magari guardando un film o ridendo come cretine solo per aver bevuto un bicchiere di troppo… 

Questa ricetta l’ho realizzata proprio come fine pasto, pensando ad una di quelle cenette sfiziose…

Un fondo di meringa gialla sbriciolata con una deliziosa crema al mandarino tardivo di Ciaculli, mia libera interpretazione di quella al limone proposta al corso dell’anno scorso dal bravissimo Alex Servida e una spolverata di pistacchio.

 

Ingredienti:

 

Granella di pistacchio pralinato q.b.
Fragole disidratate q.b. (facoltativo)

 

Per la meringa francese gialla:

150 g di albume
150 g di zucchero semolato
150 g di zucchero a velo
Colorante alimentare giallo q.b.

 

Per la crema al mandarino tardivo di Ciaculli:

100 g di latte
80 g di succo di mandarino
20 g di succo di limone
275 g di uova 
80 g di zucchero
250 g di cioccolato bianco

 

Procedimento:

 

La sera prima preparare le meringhe, a seconda della dimensione avranno necessità di almeno 1 ora e mezzo di forno più altre 3 di riposo sempre nel forno dopo la cottura, per asciugare bene; per questo motivo consiglio la sera… io le preparo, le inforno e la mattina le ritrovo belle e pronte.

Nella planetaria inserire gli albumi, far andare a media velocità con la frusta e quando inizierà a formare delle bolle unire il 10% di zucchero semolato (15 g), aumentando leggermente la velocità.

Unire la rimanente parte di zucchero in due volte fino a quando risulterà un composto spumoso e ben montato.

Aggiungere lo zucchero a velo setacciato e con la spatola amalgamare alla meringa mescolando bene dal basso verso l’alto.

Accendere il forno a 95° C. e portare a temperatura.

Foderare le teglie con carta da forno e con la sac à poche con beccuccio a stella (diametro 15 mm) formare dei ciuffetti uniformi.

Volendo potete spolverare di ulteriore zucchero a velo prima di infornare, per rendere i vostri bon bon ancora più croccanti.

Nel frattempo preparate la crema ai mandarini.

Portate a leggero bollore mescolando continuamente con la frusta il latte, il succo di limone e mandarino, le uova leggermente sbattute e lo zucchero.

Mettere il cioccolato bianco in un contenitore alto per mixer ad immersione e versare subito la crema calda; attendere qualche minuto, poi mixare bene gli ingredienti fra loro e far riposare in frigorifero per almeno 8 ore con pellicola a contatto.

Trascorso il tempo necessario, sbriciolare la meringa e metterne un paio di cucchiai sul fondo di un bicchiere o di una coppa, poi con una sac à poche o un cucchiaio disporre la crema al mandarino sopra.

Decorare con altra meringa sbriciolata e con granella di pistacchio pralinato, per dare un tocco di verde…

Ho aggiunto al centro dei pezzettini di fragola disidratata per dare un tocco cromatico rosso, in sostituzione potete utilizzare una fragola o uno spicchio di mandarino!

Auguri a tutte noi, ma non solo oggi…

 

Valentina Pacini

 

 

2 COMMENTS

  • Eleonora ha detto:

    Questa ricetta sembra deliziosa! La riprodurrò senza dubbio.

    • GelatoMyWay ha detto:

      Lo è ti assicuro!!!
      Ha dei tempi di attesa lunghi, ma nel complesso è davvero facile!!!
      Poi se vuoi puoi sostituire l’agrume: nel caso delle arance mantieni la stessa quantità di zucchero, invece per il limone o un mix di limone e lime aggiungi 20/30 g di zucchero semolato in più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Categorie

Cerchi un prodotto da acquistare?

©Copyright GelatoMyWay 2018